Il nuovo seminario Unimore sul disagio degli studenti causa Covid

Gli studenti universitari sono quelli che più di tutti hanno risentito delle conseguenze della pandemia: le loro abitudini sono state rivoluzionate e le ripercussioni psicologiche sono state davvero pesanti. Proprio su questo riflette il CUG (Comitato Unico di Garanzia) di Unimore nel proporre il seminario “Conseguenze psicologiche della pandemia da Covid-19 nei giovani: evidenze dal Servizio di Sostegno Psicologico e dall’attività clinica dello psicoterapeuta”. Che a sua volta fa parte di un progetto più ampio, “Emergenza e nuova normalità: l’impatto della pandemia da Covid-19 su comportamenti, relazioni, famiglia, comunità, educazione e lavoro”, curato dal Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze.

L’evento è fissato per giovedì 4 marzo alle 17:30 ( qui il link per accedere) e vedrà come moderatore la Prof.ssa Claudia Canali; i relatori saranno il Prof. Sandro Rubichi e il Prof. Cesare Rinaldini. Il focus sarà sullo stress psicologico provocato dall’emergenza in corso e sulle modalità in cui è possibile affrontarlo. Ci sarà anche spazio per presentare l’attività del Servizio di Sostegno Psicologico, da giugno 2020 ad oggi.

Questo non è che il primo di 4 appuntamenti sul tema del disagio psicologico dovuto alla pandemia; un altro rivolto proprio agli studenti è fissato per inizio aprile. Altri due, dedicati al personale di Ateneo, si terranno sempre tra fine marzo e aprile. Tutte le informazioni saranno disponibili sui canali ufficiali dell’Ateneo.