Unimore: il prossimo anno accademico riparte totalmente in presenza

Il 22 giugno il Senato Accademico si è pronunciato in merito alle linee guida per lo svolgimento delle attività didattiche del prossimo anno accademico. E la decisione che è stata presa rappresenta un importante passo avanti nel “far tornare l’Università quel luogo fisico di relazioni che tanto è mancato a tutti e tutte in questo periodo”, citando le parole del Magnifico Rettore, Prof. Porro.

Infatti il prossimo semestre inizierà con il ritorno delle attività didattiche al 100% in presenza, ad eccezione dei corsi “blended”. Sono previste anche soluzioni da adottare, nel caso in cui sia richiesto il distanziamento sociale e quindi l’occupazione al massimo del 50% dei posti: sarà garantita una percentuale in presenza per tutti gli studenti e i Corsi di laurea, attraverso un sistema di turnazione. Stesso approccio per quanto riguarda gli esami di profitto. Anche questi saranno, fin da settembre, svolti del tutto in presenza, tranne nel caso di studenti che si trovino in quarantena o comunque in isolamento.

Il Magnifico Rettore ha commentato fiducioso questi provvedimenti e ha ribadito come sia il risultato di una linea d’azione chiara e graduale, complice anche il successo della campagna vaccinale.