I tweet di @radiorumore

borea

I'm the lizard king, I can do anything PDF Stampa E-mail
Scritto da CHIARA UGOSETTI   
Giovedì 15 Marzo 2012 13:43

pamela-des-barres zoomCredo che per il primo intervento per la rubrica LA GAMBA DEL GIORNO, sia doveroso lasciar parlare una delle regine del backstage. Incoronata come la prima vera groupie della storia, Pamela Des Barres, al secolo Pamela Ann Miller, si è avvicinata al mondo del rock da giovanissima frequentando la crème de la crème degli artisti. Volete dei nomi? Ve ne anticipo tre, che involontariamente iniziano tutti per J perché si sa che noi fanatici del rock, ci facciamo caso a queste casualità. All'appello sono: il romanticone Jimmy Page, il geniale Mick Jagger e il divertente Jim Morrison. Gli aggettivi ovviamente non sono frutto della mia esperienza - magari -, ma di quella di Miss Pamela.
Proprio ieri sera guardando il film sui The Doors, dal titolo omonimo al nome della band, mi sono detta di iniziare a scrivere sul blog di Tre Donne E Una Gamba, riportando l'episodio in cui Jim e Pamela si sono incontrati. Il Re Lucertola è sempre stato dipinto come Dioniso, come il sesso in carne ed ossa, come uno sciamano capace di portare una folla intera - soprattutto di donzelle - in trance. Ecco quello che ricorda Pam di quel vortice di Mister Morrison:

"Andai sul retro del locale e mi appollaiai spudoratamente sulle scale che portavano alla porta del backstage. Portavo un paio di pantaloni a zampa di elefante a strisce bianche e nere cuciti a mano e reggevo il mio patetico ma prezioso cappotto di pelliccia di topo muschiato e un bicchiere di succo d’arancia pieno di Trimar. Riuscivo a sentire il resto della band che provava dentro e speravo disperatamente che Jim arrivasse senza la rossa [la fidanzata di Jim, ndr], mi tirasse su da terra, mi portasse con sé nel backstage e mi baciasse sulle labbra. Ed è esattamente così che andò.

Avevo un paio di fazzoletti dentro la borsa fatta a mano a strisce bianche e nere coordinata con il completo e durante la nostra performance indulgemmo ampiamente in droghe nocive per le nostre menti. Prima di allora non avevo mai baciato qualcuno mentre ero strafatta e fu una rivelazione! Mi sciolsi dentro la sua bocca come miele, mentre il mio corpo diventava liquido e appiccicoso e le sue dita sulla faccia mi passavano attraverso le guance come fossero di fiamme e lasciavano aperti i buchi da cui fuoriusciva altro miele. Mi misi seduta immobile su una pozzanghera appiccicosa mentre lui salì sul palco a provare i suoi gemiti e quando ebbe finito io ero tornata in me. Mi prese per mano e ci arrampicammo per una scala sgangherata e raggiungemmo un soppalco squallido e buio dove c’era tutta una serie di vecchi impianti luce che si stavano arrugginendo, e dopo essersi fatto dare il cappotto di pelliccia di topo muschiato lo distese sulle travi di legno come se fossi una fanciulla da soccorrere.

Che viso che aveva! jim morrisonUno dei doni più preziosi elargiti da Dio al Rock’n’Roll era la faccia di quel tizio. E in quel momento era esattamente sopra di me, con le labbra aperte e gli occhi chiusi, un momento sfocato e un momento nitido mentre inalavo il fazzoletto. Ci rotolammo lì sopra per un tempo senza tempo finché un suono familiare ci fece lentamente riprendere i sensi. Jim lo riconobbe prima di me ed era già diretto verso la scala quando io mi misi a sedere e sentii i primi accordi di Light My Fire . Era ancora il sound check? Mi rimisi i vestiti mentre seguivo Jim e appena arrivò al microfono guardai giù e vidi la sala piena di gente che si contorceva e dimenava! ERO SUL PALCO INSIEME AI DOORS, con la bocca spalancata, trascinando il mio cappotto sbrindellato, la mia mezza boccetta di Trimar e i miei fazzoletti zuppi, troppo sconvolta per riuscire a muovermi. Una specie di roadie mi prese per la vita e mi scortò dietro le quinte dove aspettai che Jim mi venisse a recuperare dopo lo spettacolo, cosa che fece con mia grande gioia".

Credo di non aver altro da aggiungere, se non che sono felicissima di aver inaugurato la rubrica LA GAMBA DEL GIORNO con un racconto da backstage di Miss Pamela Des Barres!

With rock'n'roll,

Chiara

 

Le cinque canzoni per cavalcare il serpente:

. The Doors - Break On Through (To the Other Side)

. The Doors - Back Door Man

. The Doors - L.A. Woman

. The Doors - Peace Frog

. The Doors - The End