Ricerca biomedica: per il secondo anno le scienziate italiane si incontrano a Reggio Emilia

Anche quest’anno Reggio Emilia diventerà per un giorno capitale della ricerca scientifica in campo biomedico. Venerdì 1 ottobre, al Centro internazionale Loris Malaguzzi, si terrà il terzo meeting nazionale delle Top Italian Women Scientists (TIWS), il club delle migliori scienziate italiane in campo biomedico. Il network di ricercatrici eccellenti nelle neuroscienze, nel settore biomedicale e nelle scienze cliniche ha scelto per il secondo anno consecutivo la Città del Tricolore per incontrarsi e guardare al futuroLe scienziate riunite nel meeting dal titolo “Nuove frontiere della ricerca biomedica” rifletteranno sulle prospettive di sviluppo della medicina con un focus particolare sulle malattie croniche, riflettendo anche sul ruolo delle donne nella ricerca scientifica. 

L’evento sarà un’occasione di confronto su ricerche di alta specializzazione, ma anche un’iniziativa per promuovere i percorsi di studio scientifici tra le giovani donne. Una sessione di mentoring, il 1 ottobre alle ore 16, permetterà a studentesse e dottorande di incontrare di persona studiose come Adriana Albini, professore straordinario di Patologia Generale Università Milano Bicocca, Liliana Dell’Osso, direttrice della Clinica Psichiatrica dell’Università di Pisa, Susanna Esposito, professore ordinario di Pediatria del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, Lucia Mangone, responsabile del Registro Tumori Reggiano dell’Azienda USL IRCCS di Reggio Emilia e Angela Tincani, Senior Consultant Reumatologia e Immunologia Clinica ASST Spedali Civili di Brescia e Università degli Studi di Brescia (iscrizioni sul sito www.tiws.it fino al 29 settembre).

I lavori del meeting, con interventi e confronti scientifici tra ricercatrici, cominceranno alle ore 9.00 e proseguiranno per tutta la giornata. Alle ore 18.00 si terrà un evento pubblico che si aprirà con i saluti delle autorità e una tavola rotonda sul tema “Malattie croniche: la sfida della medicina del futuro” (iscrizioni sul sito www.tiws.it fino al 30 settembre). Al meeting, che vedrà la partecipazione dell’assessora a Cultura, Marketing territoriale e Pari opportunità del Comune di Reggio Emilia Annalisa Rabitti e della consigliera della Regione Emilia-Romagna Roberta Mori, arriveranno anche i saluti del Ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa. Seguirà la tavola rotonda, moderata dalla giornalista Manuela Catellani, con gli interventi di: Susanna Maria Roberta Esposito, professore ordinario di Pediatria del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università di Parma, che affronterà il tema dal titolo “La cronicità nel bambino”; Maria Luisa Brandi, presidente Fondazione Firmo, FirmoLab, Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze sul tema “Cancellare le fratture da fragilità: una battaglia quasi vinta”; Angela Tincani, Senior Consultant Reumatologia e Immunologia Clinica ASST Spedali Civili di Brescia e Università degli Studi di Brescia sul tema “La vita 20 anni dopo…la diagnosi di artrite”; Adriana Albini, presidente TIWS e direttore scientifico della Fondazione MultiMedica Onlus di Milano. Chiuderà la serie di interventi quello di Liliana dell’Osso, presidente del Collegio Nazionale dei Professori Ordinari di Psichiatria e direttore della Clinica Psichiatrica dell’Università di Pisa, che parlerà di “Long Covid, la seconda pandemia: sequele a lungo termine dell’esposizione ad un trauma psichico”.

Il meeting nazionale TIWS è organizzato da European Women’s Management Development (EWMD) e sostenuto da Banco BPM, Citrus e Gerard’s con il patrocinio della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Reggio Emilia, di Ausl di Reggio Emilia, Unimore, Unipr, Cna Impresa donna e Onda.

L’evento, che potrà essere seguito anche via streaming, si terrà nel rispetto delle misure per il contrasto e il contenimento del virus Covid-19. 

*** 

European Women’s Management Development (EWMD)

È un network europeo con più di trent’anni di storia creato da donne che si pongono un obiettivo professionale sfidante, “che donne e uomini possano influenzare la società e l’economia in egual misura e con pari responsabilità per il benessere e il progresso”. Si rivolge a donne in posizioni di responsabilità e che si pongono un obiettivo professionale sfidante, e a imprese che condividano una visione di equità e meritocrazia. EWMD propone e agisce con uno spirito di scambio e di pariteticità. 

 

Top Italian Women Scientists – Club Delle Scienziate (TIWS)

Top Italian Women Scientists (TIWS) è il club delle migliori scienziate biomediche italiane promosso da Onda, costituitosi nel maggio 2016 e presieduto da Adriana Albini. Il gruppo riunisce donne che si contraddistinguono per un’alta produttività scientifica e che hanno dato un sostanziale contributo allo sviluppo in campo biomedico, nelle scienze cliniche e nelle neuroscienze. L’obiettivo è quello di promuovere la ricerca “rosa” e avvicinare le giovani a questo mondo. Il club è dedicato alle scienziate italiane impegnate nella ricerca recensite nella classifica dei Top Italian Scientists (TIS) di Via-Academy, un censimento degli scienziati italiani di maggior impatto in tutto il mondo, misurato con il valore di H-index, l’indicatore che racchiude sia la produttività sia l’impatto scientifico del ricercatore e che si basa sul numero di citazioni per ogni pubblicazione. Per il Club sono state selezionate le ricercatrici con H-index pari o superiore a 50.

 

Fondazione Onda – Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere

Fondazione Onda è l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, costituito a Milano nel 2005 per volere di alcuni professionisti già impegnati a vario titolo sul fronte della salute femminile e della medicina di genere.